Fermenti lattici e vitamine del gruppo B

Integrazione con magnesio: quando e perché provarla?
21 giugno 2018
Potassio: a cosa serve, dove è contenuto, dosi raccomandate
20 luglio 2018

Fermenti lattici e vitamine del gruppo B

Nei periodi di particolare stress psicofisico ci si può sentire stanchi, demotivati e si possono avere disturbi a livello intestinale. Questo comporta, spesso, un abbassamento generale delle difese immunitarie oltre ai disturbi sopracitati.

Il medico o il farmacista, in questi casi, consigliano spesso l’integrazione con fermenti lattici e vitamine del gruppo B. Per comodità e per evitare dimenticanze degli uni o delle altre, sono stati prodotti degli integratori appositamente studiati per questi disturbi e di solito sono in capsule o in bustine.

Quello di cui parliamo è costituito da due tipi di fermenti lattici (il Bifidobacterium lactis e il Lactobacillus Rhamnosus), da vitamina B1, B2, B3, B5 e B6.

Lo puoi trovare qui a prezzo scontato qui.

Vitamina B1

La vitamina B1 (o tiamina) è indispensabile nel processo di trasformazione degli zuccheri in energia per i muscoli.

Insieme alle altre vitamine del gruppo B contenute in queste bustine, partecipa al metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine.

La vitamina B1, inoltre, è coinvolta nei processi neuronali ed è indispensabile per il corretto funzionamento delle capacità cognitive.

Vitamina B2

La vitamina B2 (o riboflavina) determina la salute della pelle, dei capelli e delle unghie.

È fondamentale, inoltre, per l’assorbimento del ferro, per la produzione di globuli rossi e per un buon funzionamento della vista.

In caso di diete iperproteiche, di assunzione di contraccettivi orali, di assunzione di alcool e di tabagismo il fabbisogno di vitamina B2 aumenta.

Vitamina B3

La vitamina b3 (o niacina o vitamina PP) è essenziale per il funzionamento del sistema nervoso, soprattutto per contrastare lo stress.

La niacina migliora inoltre la circolazione sanguigna e riduce i livelli di colesterolo nel sangue.

È una vitamina fondamentale per la salute delle mucose del tratto gastro-intestinale e ha un’azione tonificante che aiuta a supportare l’organismo in caso di stanchezza e stress.

Vitamina B5

La vitamina B5 (o acido pantotenico) partecipa alla produzione dei grassi e degli ormoni sessuali ed è essenziale per l’assorbimento delle altre vitamine.

Si rivela inoltre fondamentale per il mantenimento del tono dell’umore e per prevenire stati depressivi.

Vitamina B6

La vitamina B6 (o piridossina), oltre ad essere indispensabile per il sistema nervoso, è necessaria per la sintesi della serotonina (ormone del buonumore).

Questa vitamina serve anche per ridurre fatica e stanchezza e per regolare l’attività ormonale.

Si rivela particolarmente utile, insieme alla vitamina B2, anche per trattare alcuni casi di anemia.

Fermenti lattici

Bifidobacterium lactis

Questo batterio probiotico va a colonizzare la porzione finale dell’intestino tenue e il colon, acidificandoli e rendendo questi organi ostili alla crescita di microbi dannosi.

Se l’ambiente non è sufficientemente acido, invece, i microbi proliferano ed è facile incorrere in disturbi come gonfiore addominale e difficoltà digestive.

Una flora batterica adeguata promuove la digestione, le difese immunitarie e combatte i batteri patogeni.

Lactobacillus Rhamonus

Il lactobacillus Rhamonus aderisce al colon e aiuta ad impedire le infiammazioni, perché inibisce la produzione di citochine infiammatorie.

Serve, inoltre, ad evitare l’annidamento di patogeni come l’Escherichia coli.

 

Vuoi leggere altre informazioni e novità nel campo dell’integrazione sportiva?

Seguici su facebook nella nostra pagina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *