Acqua di cocco: perché se ne sente spesso parlare?

Fame nervosa e prova costume in arrivo: come affrontarla senza cedere?
26 Aprile 2018
Estate in arrivo e pesantezza alle gambe: quali soluzioni?
17 Maggio 2018

Acqua di cocco: perché se ne sente spesso parlare?

Oggi parliamo dell’acqua di cocco, un prodotto naturale che si sta facendo sempre più spazio nel mercato.
Come per ogni nuova tendenza di consumo, va capito se si tratti di una semplice “moda” o se, invece, questo prodotto possa davvero dare preziosi benefici.
Bene, non ci resta che scoprire cosa contenga questa bevanda e quali effetti abbia la sua assunzione sul nostro organismo!
 

Acqua di cocco: cosa contiene?

 
L’acqua di cocco viene ricavata dalle noci di cocco ancora acerbe ed è un concentrato di sali minerali (potassio, calcio, ferro, magnesio, ferro, zinco e manganese), di vitamine del gruppo B e di vitamina C.

A differenza della polpa del frutto, è povera di grassi e il suo uso si presta a qualsiasi regime dietetico, essendo anche povera di calorie e non contenendo né lattosio, né glutine.

Il suo basso contenuto di sodio e la sua concentrazione di sali minerali – soprattutto potassio – la rendono perfetta per l’idratazione sportiva e, più in generale, per la stagione estiva in cui il fabbisogno di minerali aumenta a causa della sudorazione.
 

Proprietà dell’acqua di cocco

 
L’acqua di cocco è alcalinizzante: serve, cioè, a riequilibrare il PH dell’organismo, abbassandolo.

I sali minerali contenuti –  in particolare il potassio che è il minerale più presente – sono dei preziosi ricostituenti.

Un incremento dell’apporto di potassio e magnesio è consigliato soprattutto in presenza di stanchezza, nausea o inappetenza, emicrania, disturbi dell’umore e disturbi del sonno.

Questi sali minerali sono fondamentali anche per chi fa sport ed è stato dimostrato che i benefici derivanti dall’assunzione di acqua di cocco durante la performance sono ben superiori a quelli derivanti dall’assunzione di altre comuni bevande isotoniche.

Una porzione di acqua di cocco contiene ben 600 mg di potassio, contro i 400 mg circa di una banana. Il potassio, oltre a permettere un’adeguata e non dolorosa contrazione muscolare, è un naturale regolatore della pressione sanguigna e si rivela utilissimo nei casi di ipertensione.

L’acqua di cocco è inoltre altamente digeribile anche se assunta durante sforzo fisico e non dà nessun disturbo di tipo gastrointestinale.

La bevanda contiene una sostanza – l’acido laurico – con notevoli proprietà antibatteriche e antifungine.

Complici la digeribilità, l’assenza di lipidi e l’alta biodisponibilità di questa bevanda, se ne consiglia l’uso a tutti gli sportivi.

I pregi dell’acqua di cocco non finiscono qui!

Infatti, l’acqua di cocco contiene molti enzimi naturali che aiutano la digestione e migliorano l’assimilazione dei nutrienti.

Viene consigliata anche ai convalescenti o a chi è in dieta ipocalorica, perché aiuta a migliorare i livelli di energia.

Inoltre, questa bevanda è un elisir di bellezza: aiuta a migliorare dall’interno l’aspetto della pelle, riequilibrando i livelli di sebo. Può essere applicata anche esternamente perché agisce come tonico e aiuta a trattare le imperfezioni cutanee.

Insomma, l’assenza di controindicazioni di questa bevanda e i suoi numerosi benefici, fanno di essa un vero nettare per il benessere.

Volendo, è acquistabile online qui nella sua formula più pura e concentrata.

Non resta che provarla e verificarne di persona i benefici!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *