Caratteristiche e benefici del crossfit

performance allenamento
Vuoi migliorare le performance del tuo allenamento? Scopri come!
1 marzo 2017
fitwalking
Fitwalking: come rimettersi in movimento dopo l’inverno
15 marzo 2017

Caratteristiche e benefici del crossfit

È diventato una tendenza tra personaggi famosi e non, ma non tutti sanno esattamente di cosa si tratti e i benefici del crossfit.

In questo breve articolo vi spieghiamo cos’è il crossfit e perché anche voi dovreste provarlo (sempre che non l’abbiate già fatto o che siate già dei crossfitters accaniti!).

1. Crossfit: cos’è?

Il crossfit è un programma di allenamento creato da Greg Glassman e Lauren Jenai nel secolo scorso e coronato dalla nascita della società Crossfit Inc in California, con tanto di marchio.

Lo scopo principale del crossfit è il rafforzamento fisico (unito, di fatto, alla definizione dei muscoli) ed è stato pensato per aiutare le persone a raggiungere un benessere generale del corpo e della mente

Per ottenere questi risultati gli allenamenti sono vari e caratterizzati da esercizi ad alta intensità e movimenti funzionali che cambiano costantemente, per raggiungere una prestanza fisica eccellente.

Nel crossfit si possono scegliere diversi livelli di allenamento, suddivisi per numero di ripetizioni degli esercizi e per tipologia stessa di esercizi.

Ci sono esercizi di crossfit a corpo libero, idonei soprattutto per i principianti, sia esercizi che prevedono l’utilizzo di pesi ed attrezzi.

2. Chiunque potrebbe fare crossfit?

La risposta è che no, il crossfit non è proprio per tutti. Infatti, chi pratica crossfit deve partire da una condizione di salute generale a livello cardiaco, articolare e muscolare vista l’intensità degli allenamenti a cui questa disciplina espone.

Altro punto importante è che, mentre esercizi come i vari tipi di squat possono anche essere praticati a casa senza la sorveglianza di un esperto (che comunque noi consigliamo sempre per evitare le conseguenze di esercizi svolti non correttamente), gli esercizi che prevedono l’utilizzo di attrezzi vanno rigorosamente eseguiti solo con un allenatore che sappia insegnarvi, correggervi e assistervi.

Finita questa brevissima ma doverosa introduzione addentriamoci nel dettaglio e scopriamo insieme i benefici di questi allenamenti!

3. Quali sono i benefici del crossfit?

A causa dell’alta intensità degli allenamenti, il crossfit contribuisce innanzitutto a sviluppare la resistenza cardiorespiratoria e a migliorare la soglia anaerobica.

Il crossfit sviluppa anche la resistenza muscolare, che si differenzia da un altro beneficio che apporta, la forza: il crossfit non solo definisce, ma anche tonifica i muscoli, rendendoli nettamente più prestanti rispetto alla condizione di partenza dell’atleta.

Già dopo due mesi (anche meno) di pratica si possono vedere i risultati sul fisico, con un aumento della massa muscolare e una diminuzione della massa grassa, dovuta all’accelerazione del metabolismo anche ad allenamento terminato.

Ciò che rende il crossfit più “completo” di altre discipline è la tipologia di allenamenti, che permette non solo miglioramenti dell’apparato cardiocircolatorio e dei muscoli, ma anche attenzione, agilità, precisione nel movimento, equilibrio.

Tutti questi benefici rendono chi lo pratica abile a controllare i movimenti a livello di direzione e di intensità. E non è finita qui!

La varietà degli esercizi permette di non annoiarsi dopo qualche allenamento, cosa che purtroppo succede in altre discipline e che causa l’abbandono dell’attività non appena placato l’entusiasmo degli inizi.

Inoltre stimola la resilienza, portando la vostra mente a sopportare la fatica in modo diverso e migliore rispetto a prima.

Con il crossfit si diventa migliori non solo, quindi, dal punto di vista fisico, ma da un punto di vista di benessere corpo-mente.

4. Quali sono i rischi del crossfit?

 Come ogni tipologia di allenamento fisico, anche il crossfit presenta dei rischi.

Vediamo, in sintesi, quali sono i più comuni:

  • Rischio di infortuni (riducibile al minimo se ci si rivolge ad un istruttore certificato ed esperto, in grado di assistervi in ogni movimento)
  • Rischio di sovraccarico a livello articolare (le ginocchia sono le più soggette a questo rischio)
  • Rischio di nausea e/o vomito in caso di sforzo eccessivo senza una progressione costante dell’intensità dell’allenamento

Prima di scegliere un’attività è necessario fare una valutazione, prendendo atto dei pro e dei contro e del proprio stato di salute.

Sicuramente è una disciplina completa dai risultati evidenti già sul breve periodo e gli allenamenti non richiedono ore libere ogni giorno e questi sono dei vantaggi.

Quindi, per chi presenta delle buone condizioni di salute, ha poco tempo per allenarsi ma vuole tenersi in forma e migliorarsi, è una delle soluzioni migliori.

Beh, non vi resta che provare e seguirci su facebook per non perdervi i nostri articoli settimanali!

1 Comment

  1. […] crossfit, ad esempio, è praticabile anche in un parco; anzi, il parco è addirittura meglio per alcuni […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *